Allenarsi al desiderio

Allenarsi al desiderio

💬 Un grande cruccio per i giovani di oggi è la questione dell’occupabilità. Inserirsi nel mercato del lavoro costituisce una transizione tanto importante quanto delicata, che da psicologi ci troviamo a sostenere sempre più frequentemente.
Ecco perché oggi mi riaggancio al tema del DESIDERIO e della grinta nell’inseguire i sogni, oggetto degli scorsi post, e vi presento un nuovo contributo da parte del prof. Stefano Gheno, psicologo del lavoro e uno degli sviluppatori del concetto di self-empowerment.
In un periodo storico di incertezze strutturali, COSA CI PERMETTE DI ESSERE FLESSIBILI? COME CI SI PUO’ ADATTARE POSITIVAMENTE A CONDIZIONI AVVERSE?
“Un primo elemento è avere un senso di scopo nella vita, una direzione. Poi è fondamentale nutrire un senso di autoefficacia nel percorrere i sentieri della vita, ed infine sentirsi dotato di ampie possibilità, cioè di avere un potere (empowerment).
Spesso noi non abbiamo a disposizione sufficienti energie per essere flessibili, perché le concentriamo su cose su cui non abbiamo una reale possibilità di esercitare influenza.
Possiamo porci in una posizione di flessibilità funzionale se partiamo da un’ipotesi positiva sulla realtà: se viviamo le circostanze caotiche della vita come dei nemici, le nostre energie saranno assorbite dalla difesa dalla realtà. Dovremmo invece concentrarle sul nostro scopo. Elemento propedeutico alla resilienza è allenarsi al desiderio, elemento che esistenzialmente produce energia e non la sottrae. Bisogna imparare a riconoscere e perseguire i propri desideri.”

Autore: Alessia Mancini

Condividi questo articolo!

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata. I campi con * sono obbligatori.